Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)
Sei qui Home News Resoconto Le donne di Sulky
PDF  Print  E-mail  Thursday, 15 July 2010 15:18
There are no translations available.

Il 10 luglio 2010 dalle ore 16,00 alle ore 20,00 si è svolta presso il Museo Archeologico Ferruccio Barreca la manifestazione

L’evento organizzato dalla Cooperativa Archeotur con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale e con la competente e gentile collaborazione del Direttore del Museo, il Prof. Piero Bartoloni. ha avuto come obiettivo una rivisitazione storica degli ambienti punici visti da parte dei lavori svolti dalle donne.
Le donne di Sulky è stato ripreso dai cameramen della trasmissione “ I Popoli del mare “. Si tratta di un itinerario alla scoperta dei popoli del mare, durante il quale verranno realizzate le prossime puntate del programma tv "I Popoli del mare", in onda in autunno sul canale Yacht&Sail di Sky.
La nave Adriatica ha navigato per 4 weekend consecutivi tra l'Argentario, l'arcipelago delle Pontine e la Sardegna, da metà giugno a metà luglio. Sotto la conduzione di due simpatici viaggiatori come Syusy Blady e Patrizio Roversi.
Il viaggio di Syusy sulla rotta dei Popoli del Mare è diventato una serie televisiva: 20 puntate da 15 minuti l'una per raccontare la navigazione su Adriatica nel Mediterraneo, in onda tutti i sabati alle 19.15 dal 3 ottobre su Yacht & Sail (canale 214 di Sky!).
Un viaggio avventuroso intriso di storia e archeologia per scoprire qualcosa in più dei Pelasgi: popolo di navigatori e costruttori di mura ciclopiche che ha lasciato segni del proprio passaggio in tutti i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.
Durante il viaggio, Syusy e Patrizio sono stati accompagnati dai vincitori  del concorso "CercasiStar Q8", che parteciperanno alle riprese. Il weekend nel sud della Sardegna, l'ultimo di questo viaggio di oltre tre settimane a bordo di Adriatica, è cominciato il 9 luglio a Cagliari ed è terminato a Carloforte l'11 luglio. Il gruppo di Velisti per caso è arrivato a Sant'Antioco sabato 10 luglio.


L’evento ha avuto un notevole successo. Un’atmosfera magica, al tramonto del sole, ha caratterizzato la ricostruzione di una sepoltura al Tofet con i personaggi punici, uomini e donne, che sommessamente hanno trasportato l’urna cineraria contenente i resti di un fanciullo in un anfratto della roccia sacra.

I 400 visitatori accorsi per l’evento hanno percorso i vari ambienti del museo tra  balletti punici, sacerdoti, donne al telaio e giochi antichi.  La truccatrice e la creatrice di collane con i semi hanno ammaliato il pubblico con le loro trame. A seguire  la donna con le spezie, le bambine che passano dal grano alla farina, il cus cus delle donne più esperte e la filatura.
Particolarmente coinvolgente la ricostruzione del rito funerario. Sino a concludere con l’oracolo che legge la mano e il futuro ai presenti.
Il tutto con la collaborazione delle studentesse e degli studenti del Liceo Scientifico Emilio Lussu di Sant’Antioco, dell’Associazione AUSER, e di tutte le donne che hanno collaborato con i loro saperi e le loro conoscenze

popoli_mare

 

 
try { var pageTracker = _gat._getTracker("UA-11410147-1"); pageTracker._trackPageview(); } catch(err) {}