Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)
Sei qui Home Rassegna Stampa Sant'Antioco tutela i suoi tesori
PDF  Print  E-mail  Friday, 20 February 2009 15:36
There are no translations available.

L’amministrazione comunale, su proposta dell’assessore alla cultura Daniela Ibba, ha approvato nei giorni scorsi il nuovo progetto annuale per la gestione delle aree archeologiche e dell’archivio storico.

Si tratta di due progetti che vedono coinvolte la cooperativa Archeotur, per le aree archeologiche e per il museo comunale e della cooperativa Studio 87 per quanto riguarda l’Archivio storico comunale, i due progetti, che sono denominati: “Progetto Valorizzazione Museo Archeologico e Tofet” del costo totale di quattrocentotrentacinquemila euro circa, dei quali quasi sessantamila a carico dell’amministrazione e “Progetto Emergenze Archeologiche” dal costo di circa trecentotrentamila euro, consentono all’amministrazione di tenere ventidue persone nel settore della gestione dei beni culturali. Un settore strategico anche per le diverse attività commerciali. Sono tantissimi, per tutto l’anno infatti i turisti che visitano i luoghi archeologici e i musei, e di questi una buona parte poi si ferma in città, anche solo per un caffè. L’amministrazione aveva in precedenza approvato una delibera per la gestione provvisoria fino a febbraio, ma grazie al fatto che la regione ha approvato la gestione provvisoria per tutto il 2009 ha potuto revocare la precedente delibera ed estendere il periodo. Probabilmente in questo anno sarà possibile anche programmare l’attività almeno per un triennio, visto l’arrivo di una nuova amministrazione regionale e di conseguenza dell’approvazione di un bilancio stabile.

Fonte: Carlo Floris, La Nuova Sardegna

 

 

 
try { var pageTracker = _gat._getTracker("UA-11410147-1"); pageTracker._trackPageview(); } catch(err) {}