Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)
Sei qui Home Rassegna Stampa Sant'Antioco Istituzioni e operatori turistici entusiasti dopo l'inagurazione
There are no translations available.

Un museo per viaggiare nella storia. La scommessa: vacanze all'insegna dell'archeologia

U na nuova scommessa turistica all'insegna di storia e cultura. Istituzione e operatori turistici ne sono convinti: il museo archeologico comunale, che ospita una delle più grandi esposizioni di reperti fenici e punici, inaugurato lunedì scorso rappresenta per Sant' Antioco una grande opportunità di sviluppo economico. Turismo archeologicoLo scorso anno 25 mila turisti hanno visitato i siti archeologici di Sant'Antioco. Nel 2006 i soci delle cooperativa Archeotur contano di fare meglio. «L'assessore regionale Elisabetta Pilia ? ha detto il sindaco Eusebio Baghino ? ha promesso una grande attenzione da parte della Regione per il riordino del sistema museale in Sardegna non ci faremo cogliere impreparati». Visite gratuiteGià da ieri sindaco e l'assessorato alla cultura si sono già messi in movimento. Per prima cosa il sindaco ha deciso che per tutti i visitatori visite gratuite per tutto il mese di gennaio. Nei prossimi giorni si stanno organizzando invece degli incontri con albergatori, ristoratori ed artigiani per consentire di avviare delle proposte turistiche. «Li sproneremo a proporre interessanti pacchetti e diventare imprenditori di turismo - afferma del sindaco Baghino ? in modo da amalgamare cultura e vacanze». Il direttore del museo«Il museo in quanto tale non può dare nessuna ricaduta economica ? è il parere del direttore del museo Piero Bartoloni - ma diventando un polo di attrazione può certamente dare gambe all'indotto». Dello stesso parere gli archeologi della soprintendenza. «Le ricadute economiche ci saranno certamente ? è il parere di Paolo Bernardini - se il settore turistico coglierà le occasioni date ad questo evento». La provinciaFra i tanti ospiti per l'inaugurazione del museo era presente anche il presidente della provincia Pier Franco Gaviano. «Sarà una possibilità di sviluppo dell'occupazione anche per tanti giovani partiti dal nostro territorio per studiare e approfondire gli studi ? ha detto - potrebbe diventare più facile rientrare e trovare lavoro grazie a queste opportunità culturali». Le guide«per Sant'Antioco il nuovo museo sicuramente rappresenterà un volano di opportunità ? è il parere di Susanna Mura, guida dell'Archeotur ? per noi è il traguardo di desiderio a lungo accarezzato: quello di poter presentare ai turisti degnamente la città e la sua cultura». Lo scorso anno 25 mila turisti hanno visitato i siti archeologici. Con il nuovo museo nuove opportunità per lo sviluppo economico.

Fonte: Tito Siddi, L'Unione Sarda

 
try { var pageTracker = _gat._getTracker("UA-11410147-1"); pageTracker._trackPageview(); } catch(err) {}