Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)
Sei qui Home Rassegna Stampa Il complesso nuragico di Grutt' i acqua recintato e vietato ai visitatori
There are no translations available.

I l complesso nuragico di Grutt ’i acqua, che si trova all’interno dell’isola di Sant’Antioco, è irraggiungibile da turisti e visitatori.

 

Da qualche mese i proprietari dei terreni che separano la strada comunale dal complesso nuragico hanno chiuso i varchi impedendo di fatto di raggiungere l’importante sito archeologico. I motivi sono semplici. Sono scaduti i termini dell’occupazione, attuata ann i fa dal Comune, finalizzata all’ esproprio dei terreni per avviare la realizzazione di un parco nuragico per cui sono ancora disponibili 250 mila euro. «Sono trascorsi ormai cinque anni da quando il Comune ha manifestato l’intenzione dell’esproprio - racconta Giorgio Massa, uno dei proprietari dei terreni - così gli affittuari hanno provveduto alla chiusura». Il risultato di un atto legittimo, in attesa che il Comune si rifaccia vivo, è l’impossibilità di raggiungere agevolmente il complesso nuragico che rappresentava anche un itinerario della cooperativa locale Archeotur che gestisce i siti archeologici e i musei nell’isola. «Venuti a conoscenza che i terreni sono privati - dice Tito Mandica, responsabile della cooperativa - evitiamo di arrivare al pozzo sacro e al villaggio nuragico, limitandoci alla visita della tomba dei giganti». Anche i lavoratori socialmente utili normalizzati dal parco geo minerario hanno interrotto il progetto di recupero e ripristino del sito nuragico avviato due anni fa. «Abbiamo avviato già nuovi incontri con i proprietari - afferma il vicesindaco Lucia Pittau - con i quali abbiamo siamo già a buon punto per l’acquisizione dei terreni che formeranno il parco archeologico».

Fonte: Tito Siddi, L'Unione Sarda

 
try { var pageTracker = _gat._getTracker("UA-11410147-1"); pageTracker._trackPageview(); } catch(err) {}