Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)
Sei qui Home Rassegna Stampa Arrivano i pirati: mostre e costumi sugli assalti costieri
PDF  Print  E-mail  Tuesday, 09 September 1997 16:32
There are no translations available.

Arrivano i pirati: mostre e costumi sugli assalti costieri

Sant'Antioco 'Kursoi' era il nome scelto dai bizantini per le sanguinose azioni belliche per combattere i corsari che nel Medioevo assalivano le coste italiane e soprattutto quelle sarde. La storia di questa epopea rivive in questi giorni al Montegranatico e a Torre Canai a Sant'Antioco e alla torre civica di Calasetta dove sono state allestite sino a fine mese tre mostre dal tema 'Insediamento e difesa costiera nel Sulcis', patrocinate dai rispettivi Comuni e curate dal Club Modellismo storico di Cagliari e dalla cooperativa Archeotur. All'apertura al Montegranatico di Sant'Antioco era presente anche il comandante militare della Sardegna generale Benito Pochesci che ha elogiato l'iniziativa «interessantissima - ha detto - per conoscere fatti e situazione che fanno rivivere la storia».In occasione della mostra sabato prossimo presso il forte sabaudo di Sant'Antioco si terrà, con costumi dell'epoca, l'alzabandiera del vessillo sardo in ricordo dell'ufficiale di artiglieria Efisio Melis Alagna immolatosi insieme ai suoi soldati a difesa della cittadina quando nel 1815 fu attaccata e saccheggiata dai pirati barbareschi.

Fonte: Tito Siddi, L'Unione Sarda

 
try { var pageTracker = _gat._getTracker("UA-11410147-1"); pageTracker._trackPageview(); } catch(err) {}