Print  Thursday, 20 August 2015 12:40
There are no translations available.

La magia di Gruttas Obertas a Sant'Antioco

http://www.unionesarda.it/articolo/spettacoli/2015/08/18/i_bambini_fanno_da_cicerone_nelle_grotte_di_sant_antioco-7-430765.html

 

Un’abbondante dose di storia isolana, una manciata di suggestioni notturne, una spolverata di folclore locale.

E, come tocco finale, delle piccole guide per l’occasione speciale.

Ricetta del fenomenale successo della terza edizione di “Gruttas Obertas”, l’evento culturale andato in scena ieri sera al Villaggio Ipogeo di Sant’Antioco.

La risposta del pubblico, del resto, ha parlato chiaro: il cuore antico del paese, che da millenni conserva nella pancia le numerosissime grotte (ai tempi dei Punici, spazi sacri destinati ai morti; nei decenni passati, abitazioni di numerose famiglie antiochensi), è stato invaso da migliaia di persone.

Difficile infatti tenere a bada la curiosità di fronte alla possibilità di ammirare (gratuitamente) le cavità rocciose lungo via Necropoli, fulcro della concentrazione di gruttas, e delle viuzze accanto popolate di altri esempi di ipogei (parte dei quali di proprietà di privati che per l’occasione hanno aperto le porte a turisti e residenti).

E soprattutto impossibile resistere al fascino delle visite teatralizzate offerte dagli attori speciali: un gruppo di performer di età compresa tra i 5 e i 12 anni.

Bimbe dalle tuniche morbide e i monili d’oro e turchesi a interpretare le Cartaginesi durante le delicatissime operazioni dell’inumazione in memoria del periodo punico, e poco più avanti, in un altro contesto storico (quello in cui i gruttaius usavano le grotte come dimore abitative), altri piccoli attori intenti, in abiti modesti, a lavorare il crine o a esibire il risultato della pesca della giornata.

 

La ricostruzione all'interno delle grotte

A fare da corollario di gusti e sapori, un cammino di gazebo con esposizioni di prodotti legati alla cultura isolana: pietanze di carne e di mare, vini tipici, artigianato tradizionale e creativo, erbe ed

essenze, coltelleria, tappeti e giocattoli antichi. Angolo musicale, poi, in piazzetta Foscolo con i

“Golacustic”. “Gruttas Obertas” è stata organizzata dalla cooperativa Archeotur e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sant’Antioco.

Serena Cirina